Un periodo particolare

Con la crisi sanitaria legata al Covid-19 che continua a tenere banco, è diventato fondamentale saper adottare soluzioni naturali e facilmente accessibili per disinfettare biancheria e vestiti.

Numerosi microorganismi possono annidarsi nei vestiti sporchi che rimangono troppo a lungo nella cesta del bucato come ad esempio batteri, virus e altre impurità. Questi organismi spesso dannosi possono incrostarsi nelle fibre tessili e riescono a sopravvivere fino a qualche ora.

È quindi importante conoscere i diversi procedimenti che vi permettono di evitare la contaminazione della vostra casa e che garantiscono la vostra sicurezza nella quotidianità.

Adottare varie precauzioni

Se avete necessità di lavare biancheria utilizzata per una persona malata o vestiti infettati da liquidi fisiologici visibili a occhio nudo, occorre maneggiarli adottando tutte le necessarie precauzioni:

  • portate dei guanti.
  • non stendete la biancheria sporca.
  • non scuotetela.

È preferibile trasportarla in un sacchetto di plastica chiuso ermeticamente per evitare la propagazione di germi, batteri e virus. Quando tirate fuori la biancheria per lavarla, buttate immediatamente il sacchetto di plastica o pulitelo utilizzando alcool a 70°.

La lavatrice e i prodotti naturali per disinfettare biancheria e vestiti

La lavatrice
Bisogna sottolineare che, nella vita quotidiana, milioni di batteri si sviluppano intorno a noi: secondo studi scientifici, ogni grammo di materia fecale contiene vari miliardi di batteri.

Per disinfettare la biancheria in lavatrice, il migliore rimedio è avviare un programma ad alta temperatura. Occorre dunque avviare un programma che preveda una temperatura di 66 °C per trenta minuti.

Non bisogna tuttavia superare i 60 °C per lavare la biancheria colorata, e i 40 °C per i vestiti delicati o i capi misti.

Certi indumenti devono addirittura essere lavati a 30 °C. È quindi difficile pensare di eliminare batteri, germi e virus ricorrendo unicamente al lavaggio a temperatura elevata.

Quando i vostri vestiti non possono essere lavati a più di 60 °C, fate un prelavaggio in una grande bacinella o semplicemente nella vasca da bagno riempiendola di acqua calda e aggiungendo i seguenti prodotti:

  • una tazzina da caffè di alcool a 70° per litro d'acqua;
  • una tazzina da caffè di bicarbonato di sodio per litro d'acqua.
La biancheria e i vestiti infetti devono essere lasciati a bagno per mezza giornata prima di essere lavati in lavatrice.

I prodotti naturali
Se non volete usare prodotti chimici (come la candeggina), ecco dei prodotti naturali che vi aiutano a disinfettare efficacemente e ad eliminare i microorganismi indesiderabili:

  • versate da cinque a dieci gocce di olio essenziale di albero del tè con la vostra consueta dose di detersivo;
  • al momento del risciacquo, aggiungete dieci - quindici gocce di olio essenziale di semi di pompelmo.

Pulizia
Non esitate a disinfettare la lavatrice se avete lavato elementi infetti. Utilizzate allo scopo un detersivo in polvere e un litro di aceto bianco prima di programmare un ciclo di lavaggio completo a vuoto. Poi, con carta da cucina imbevuta d'alcool, pulite il cassetto del detersivo e i filtri a tamburo. Fateli quindi asciugare all'aria lasciandoli aperti.

Quando il bucato si asciuga al sole o nell'asciugatrice, la disinfezione effettuata al momento del lavaggio risulta rafforzata. Potete lasciar asciugare il bucato senza timore all'esterno: non può infatti essere infettato, a meno che una persona malata non ci abbia starnutito o sputato sopra.

La stiratura per disinfettare biancheria e vestiti

Dopo il bucato e l'asciugatura (al sole o in asciugatrice), è opportuno stirare la biancheria e i vestiti. Barattate il vostro ferro da stiro tradizionale con una stiratrice a vapore. È l'apparecchio ideale per sterilizzare e disinfettare biancheria e vestiti. Grazie agli attuali progressi tecnologici, la temperatura del vapore diffuso può andare fino a 100 °C ed elimina al 99% i germi, i batteri e i virus dissimulati nelle fibre dei tessuti.

Un recente studio realizzato dal laboratorio Scitec in Svizzera ha permesso di dimostrare l'efficacia delle stiratrici a vapore SteamOne. Facili e pratici da usare, questi apparecchi non inquinanti si distinguono per potenza e prestazioni nella stiratura e nella purificazione naturale dei vostri vestiti. Con un tempo di riscaldamento molto rapido, permettono anche di prevenire le allergie e l'asma grazie all'eliminazione degli odori sgradevoli e delle particelle nocive dai vostri vestiti.

Le stiratrici a vapore rispettano i tessuti e possono essere utilizzate su qualsiasi tipo di biancheria e di abbigliamento. Che si tratti di un abito delicato, di una maglia di lana o ancora di una camicia di seta, non rischierete più di danneggiarli. La stiratrice permette anche di preservare l'aspetto nuovo dei tessuti, prolungando la durata di vita di biancheria e vestiti.

Noi di SteamOne ci sentiamo di raccomandarvi i nostri prodotti non solo per la qualità e l’efficacia che li contraddistingue, ma anche perché i nostri prodotti combinati con lavaggio ed asciugatura accurato, vi renderà più sereni e certi di aver eliminato i rischi di contaminazione legati ai microbi presenti sui vostri vestiti.